Cart

Lunedì, 08 Gennaio 2018

Calendario 2018 "Grazie Totò"

Il calendario 2018 "Grazie Totò" è disponibile! 
Lo si può acquistare da Totò al sottopasso delle Cure a Firenze, oppure facendo un ordine on line (seguire la procedura di acqusto di una singola immagine per aquistare l'intero calendario).
Per info contattatemi per Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonicamente al 329.6266791.

 


CalendarioToto2018 A4 RGB 1 wE’ da venticinque anni ormai che Totò (Salvatore Orlando) si occupa a titolo personale, gratuitamente, della pulizia e manutenzione del Sottopasso e della piccola stazione ferroviaria di piazza delle Cure a Firenze. E’ diventato una presenza familiare nel quartiere e mi pregio di essere diventato, frequentandolo in questi ultimi anni, suo amico.
Ultimamente, nelle nostre chiacchierate, esprimeva la voglia di lasciare il sottopasso, di tornare a visitare la sua Palermo, ritrovando l’affetto dei suoi familiari. Emergeva spesso nei suoi discorsi la stanchezza di tanti anni passati a difendere e difendersi, a darsi da fare senza ottenere il riconoscimento e il rispetto che avrebbe meritato.

Ma, mi domandavo, quale sarà l’opinione su Totò per chi ogni giorno transita nel sottopasso, per chi quotidianamente lo incontra, alla notizia del suo prossimo abbandono?
E’ quindi balenata in me l’idea di far scrivere un pensiero ai passanti su Totò al riguardo.
Di seguito, il testo sul biglietto che abbiamo distribuito e alcune delle risposte che sono state raccolte.
Emerge nei vari contributi una significativa considerazione del suo impegno, un comune apprezzamento per il suo altruismo che trova a mio avviso il suo fondamento nel generale bisogno di sicurezza e di pulizia dei luoghi comuni.
Laddove le amministrazioni pubbliche non giungono sono in genere le associazioni di volontariato a sopperire, con il loro operato. Restano tuttavia scoperte tante piccole realtà, che rimangono trascurate e spesso sfociano in situazioni di degrado.

Credo che Totò sia sia un raro esempio di come la volontà di un singolo possa operare per il bene comune, senza peraltro svolgere un lavoro riconosciuto e retribuito.
Gratuità e altruismo sembrano parole vuote ai nostri tempi. Passate a salutare Totò, se avete qualche dubbio al riguardo. Poi mi direte.

Andrea Moneti
Dicembre 2017

 

TOTO’ (Salvatore) lascerà presto il sottopasso!
Scrivi un pensiero su di lui e sul suo impegno nel mantenere pulito e in sicurezza il Sottopasso delle Cure in tutti questi anni. Grazie!

In tempi in cui tutti sono presi dalle grandi (e costosissime) opere c’è qualcuno che si occupa delle piccole cose che riempiono la nostra quotidianità. Uno di questi è Totò che si occupa del sottopassaggio delle Cure, tenendolo pulito, guardando male i ciclisti che passano troppo veloci spaventando anziani e mamme che spingono carrozzine, trasformando un luogo buio che alimenta le paure in una passeggiata luminosa e musicale dove nessuno deve temere niente. E per il futuro, cosa dobbiamo aspettarci?
-non firmato

Totò, presenza che ha protetto i nostri figli che non hanno mai indugiato nell’utilizzare il sottopasso di piazza delle Cure. Persona speciale per aver tenuto pulito per anni questo tunnel di attraversamento pedonale e per essere sempre pronto a rallegrare chiunque passa con la sua armonica a bocca.
S.
Ho conosciuto Totò circa 5 anni fa, nuova del posto, è diventato piano piano non solo un amico ma anche una persona reale, leale, su cui contare. Mi ha offerto inediti punti di vista e la sensazione di vivere in una città onesta e aperta, sicura. Invece se ne va, si sposta. Firenze non sa riconoscere e valorizzare il suo capitale sociale e umano. Sigh.
- non firmata

Grazie, Grazie, Grazie, per tutto quello che hai fatto per noi, abitanti nel Quartiere 2 di Firenze. La pulizia del sottopasso che dal Viale Don Minzoni porta a Piazza delle Cure, lo regolarità dello svolgimento dei “murales” con gli artisti che non si litigano gli spazi e che abbelliscono il sottopasso. La cura e i suggerimenti che dai ai ciclisti che usano la bici nel sottopasso affinché non si verifichino incidenti. La musica e il canto che allietano le persone che usano questa struttura. La sicurezza che dai alle persone nelle sere invernali che sanno della tua presenza durante l’attraversamento. La tua gentilezza e cortesia e i buoni consigli che dai a tutti.
Grazie grazie, grazie.
P.F.
Caro Totò, scrivere un pensiero su di te potrebbe non bastarmi l’intero foglio; perché insomma, per noi fiorentini amanti di questo sottopasso sei stato un qualcosa di più di un semplice custode.
Non ti si può neanche definire “guardiano”… sarebbe troppo riduttivo. Tu sei TOTO’… l’angelo custode del tempio della Street art, luogo di ritrovo di Writers ed artisti provenienti da ogni dove. [...] un punto di aggregazione e di svago per chi ha voglia di dipingere. Non un luogo da immaginare o abbandonare a se stesso. Totò in questi anni ha saputo fare il suo lavoro in maniera eccellente e chi lo conosce non ha potuto fare a meno di affezionarsi e di ascoltare i suoi racconti. Non lo abbandoniamo e non abbandoniamo il sottopasso più fashion di Firenze.
Grazie Totò!
D

Salvatore lascerà il sottopasso. Eh sì, l’ha detto proprio lui ed io so, per come lo conosco, che quando dice una cosa è quella, non c’è da discutere e basta così. E quindi non c’è altro da fare che salutare un amico, un essere umano straordinario e ringraziarlo per lo splendido regalo che sono stati, per noi abitanti della zona, i suoi venti e più anni di vita (forse ventitré?) passati nel sottopasso di piazza delle Cure. [...] Ricorderemo Totò con i lividi addosso per aver difeso il sottopasso scacciando gli spacciatori e gli altri balordi che lo infestavano.
Ricorderemo Totò nella sua espressione di soddisfazione (e, credo, di felicità) il giorno in cui fu restituito al “suo” sottopasso, quale singolare forma di affidamento ai servizi sociali disposto da un giudice che, sull’orda l’onda delle tantissime firme della petizione dei residenti delle Cure contro un arresto di Totò che a molti apparve un ingiusto accanimento giudiziario, aveva compreso come non si sarebbe potuto parlare di vera giustizia se l’Angelo del sottopasso non fosse stato liberato. [...] Ricorderemo Totò come siciliano introverso e schivo, orgoglioso filosofo portatore di verità spicciole ma profonde sui valori della vita: l’onestà, l’umiltà, il rispetto per gli altri, la fedeltà ed il senso di responsabilità.
Ricorderemo Totò con un amico!
Ed dall’amico oggi diciamo: grazie!
12.07.2017
F.N.

Totò dinamite è l’Angelo delle Cure e di tutti.
Ci sono tanti filmati su web, è famoso per come suona l’armonica, ma soprattutto perché da 25 anni tiene pulito e sicuro questo grandissimo sottopasso pedonale, frequentato da tante persone.
Se non ti fermi a parlare con lui, ma passi solo velocemente, non puoi capire cosa fa quest’uomo ogni giorno per la nostra città. [...]
- non firmata

Ciao Salvatore
sei l’Angelo del Sottopasso delle Cure, la tua presenza ci mancherà... insieme ai tuoi canti.
Il Signore manda sempre davanti a te i suoi Angeli per guidarti e proteggerti.
Ti abbraccio come un fratello,
Don Leonardo Parroco di San Marco Vecchio
08.07.2017

Il tuo lavoro immane per tenere in ordine la “galleria del sottopasso delle Cure” e la tua disponibilità con tutti. Tutto questo ci mancherà. Auguri Salvatore e grazie di tutto.
Prof. F.F.
Salvatore è un’ottima presenza, un cuore generoso che in questi anni ha dispensato, con il suo sorriso e la sua musica, tanta umanità quanta oggi è difficile da trovare. Sempre disponibile verso tutti, ha dedicato il suo tempo ad un impegno sociale supportando o sostituendosi spesso alla disattenzione delle istituzioni pubbliche. E’ per questo che mancherà a tutti noi del quartiere. Salvatore, infatti, è una presenza che non sarà possibile sostituire.
D.F.

Un prezioso granello della mia vita quotidiana. Buon viaggio e a presto!
M.O.

Il sottopasso delle Cure senza Totò non sarà più lo stesso.
R., M., E.

Totò è stato bravissimo a curare il sottopasso delle Cure. E’ una persona speciale che si è impegnata per la comunità e per un luogo che andrebbe valorizzato di più. Grazie Totò per il tuo lavoro!
non firmato

Desideriamo esprimerti il nostro più sentito ringraziamento e apprezzamento per il tuo costante impegno nel mantenere pulito il sottopasso delle Cure, dedicando ad esso ampia parte del tuo tempo, sempre con dedizione e grande sensibilità umana. Grazie per averlo reso un luogo di passaggio sicuro e piacevole mediante la tua musica e solarità.
Grazie per la tua esemplarità nell’aver mantenuto durante gli anni uno stile di vita non convenzionale!
Buon tutto!
G. e S.

Il sottopassaggio non rimarrà mai senza Salvatore perché la sua presenza, la sua voce, le note della sua armonica ormai sono dentro quelle mura. Non ci resta che sentirle in silenzio.
Grazie Totò!!
- non firmata

Totò il musicista, virtuoso dell’armonica e amante di tutta la musica, saperlo presente nel sottopasso e sentire lei o la sua radio accesa rassicura e rasserena di giorno e di notte!
M.
Al mio primo amico a Firenze: per l’unica persona che mi ha sempre dato senza chiedere nulla in cambio, per l’uomo che mi ha suonato una canzone con la sua armonica, per chi nella giornata più triste mi ha regalato un sorriso. Grazie Totò. Sarà senza vita e senza musica questo sottopasso.
Ti voglio bene - la tua “sicilianeddra”

Egr. Signor Totò le è dovuta, da parte di noi abitanti della zona delle cure, la gratitudine per aver mantenuto in tutti questi anni, con impegno costante e continuato, il decoro, la pulizia e accettabili condizioni di sicurezza nel sottopasso.
Con gli auguri per un sereno futuro.
- non firmata

Totò ci mancherai molto e senza di te il quartiere delle Cure non sarà più lo stesso. Grazie davvero per il tuo prezioso lavoro di questi anni. Senza il nostro angelo saremo costretti a non attraversare più il sottopasso, soprattutto la sera!!! Un forte abbraccio e tantissimi auguri.
A.e L.

Ti vedo ogni giorno da quando sono nata!
Il sottopasso non sarà più lo stesso.
Buona fortuna e abbi cura di te ❤️
E.

Bravo! Bravo Bravo! hai fatto un “lavoro” che altre persone non avrebbero fatto!
Ti auguriamo tutto il bene del mondo, a te, una persona gentile e soprattutto umile! E rispettosa! Buona fortuna!
P.V.

Caro Salvatore, ti ringrazio veramente molto per il tuo enorme e impareggiabile contributo al nostro sottopasso delle cure. La tua presenza ci ha sempre allietato le giornate.
Un grande abbraccio.
A.S.

 

Il sottopasso delle cure è il posto più bello di Firenze perché si respira l’amore con cui il nostro carissimo Totò lo pulisce e lo fa colorare e lo riempie di musica. Se vuoi stare bene, passa di lì!!!
Grazie Totò!
C.

 

 

Lunedì, 08 Gennaio 2018

 

La fotografia non è solo impressione di immagini su un supporto digitale o su carta. Non è solo tecnica e meccanica. E' per me soprattutto memoria e la capacità di rappresentare le differenze.  Sono le differenze infatti che rendono ogni luogo, persona, oggetto, unico e singolare e la creatività è la capacità di esprimere e rappresentare il valore di queste differenze.

Subscribe Us

Inserite la vostra email nella casella sottostante per rimanere in contatto con noi.