Giuseppe Bartoli - Tokio 2014

BartoliGiuseppe Tokyo 2014Per chi non conosce il Giappone la situazione rappresentata da Giuseppe Bartoli può apparire insolita e la mancanza di relazione tra i soggetti alienante. Tuttavia i lunghi spostamenti necessari per recarsi o tornare dal luogo di lavoro così come le numerose ore di straordinari dei giapponesi rendono consueti il pernottamento nei “capsule hotel” o negli “internet café”, così come gli attimi di riposo per recuperare energie sui mezzi di trasporto, spesso anche affollatissimi.

Una diversità culturale ben raffigurata con presenza, ritmo e di deciso impatto, sottolineato soprattutto dal contrasto generazionale tra le persone ritratte.
Stimolo di ulteriore curiosità la mascherina indossata dalla signora raffreddata, un comune gesto di rispetto e di educazione per il popolo del “sol levante”.

Andrea Moneti - Marzo 2015

 

La fotografia non è solo impressione di immagini su un supporto digitale o su carta. Non è solo tecnica e meccanica. E' per me soprattutto memoria e la capacità di rappresentare le differenze.  Sono le differenze infatti che rendono ogni luogo, persona, oggetto, unico e singolare e la creatività è la capacità di esprimere e rappresentare il valore di queste differenze.

Subscribe Us

Inserite la vostra email nella casella sottostante per rimanere in contatto con noi.